Home > Linux, Ubuntu, ubuntu-it > 3° Ubuntu-it meeting: mini diario :)

3° Ubuntu-it meeting: mini diario :)

3rd-ubuntu-it-meeting

Venerdì 27 marzo 2009

Mattina trascorsa al lavoro, prenoto i biglietti per Bologna e mi stampo il programma del meeting. Smanetto 2 ore sull’Eeepc per installare tutto il necessario e fare delle prove sul funzionamento della schede di rete wi-fi come access point. Pare funzioni tutto e mi faccio per comodità uno script bash per velocizzare la configurazione.

Il pomeriggio aspetto il mio collega Ottavio a Termini e si parte insieme sul (modernissimo???) Freccia Rossa!

Arrivo a Bologna come da programma, biglietto dell’autobus e via verso casa di Francesca e Roberto (che ringrazio ancora per l’ospitalità ricevuta). Aperitivo in attesa della cena e successiva cena a base di pasta al forno, peperoni, mozzarella, funghi e altro ancora 🙂

Quattro chiacchere su OpenSource, Apple e cose varie e poi tutti a letto in attesa del meeting del giorno dopo…

Sabato 28 marzo 2009

Sveglia non tanto presto (il meeting iniziava più o meno alle 10:30) colazione, preparazione di tutto e in macchina con Ottavio e Roberto per trovare l’hotel. Durante il tragitto in macchina Roberto ci ha deliziato con il sistema (purtroppo Microsoft) integrato per gestire il telefono attraverso il bluetooth e windows mobile installato sulla macchina.

Arrivo all’hotel prima delle 10, intercettata subito macchina di Milo (chissà come mai!) e dentro mi trovo già parecchia gente che colazionava… Saluto al volo tutti e si entra in sala… 800 gradi di temperatura ci attendevano (bhè un pò esagerato però faceva veramente caldo).

Montaggio del proiettore (tre ore per capire dove cavolo stava il comando per modificare il trapezio) e subito primi problemi visto che il pennino per la connessione 3G non voleva sentir ragioni di funzionare su Ubuntu.

In attesa di Sergio (e del suo modem 3G testato e garantito funzionante su Intrepid) montaggio di tutto il necessario e dell’impianto audio (Paolo ci ha riservato una sorpresina).

Arrivo di Sergio e prova del modem, la sim vodafone non ne vuole sapere di andare in 3G e non sapendo se la connessione GPRS era a pagamento ricadiamo sulla sim di Sergio funzionante in 3G ma limitata a 100 megabyte giornalieri.

Prove e riprove per far andare il tutto, e da buon sistemista di rete ho fatto la bella figura di non essere riuscito a buttar su una rete wi-fi che serviva come ponte tra il modem 3G e gli altri pc: si vede che tutte le prove fatte non prevedevano la configurazione di rete  che il modem usb ha creato al momento del suo collegamento. Risultato: niente rete anche quest’anno per la terza volta  consegutiva 🙂 Al prossimo meeting dò per garantita la rete o mi sparo 🙂

Inizia il meeting (con me e Milo che ancora tentiamo di smanettare per la rete) e presentazione in pompa magna di Paolo, per chi è interessato trova il video (realizzato con Smile da Paolo stesso) su Youtube.

Si procede con i talk di Milo sul translation Sprint, il talk di Giuseppe e per finire la mattinata in bellezza Renzo Davoli che ci delizia con “vi” su Openmoko (e molto altro).

Presenti al meeting oltre a 14 (se non ricordo male) membri della comunità italiana ci sono anche 3-4 Debian Developer, un rappresentante di Fedora, l’0rganizzatore del Linux Day e il presidente di ILS.

Pausa pranzo (come da programma verso le 13) e pranzetto leggero a base di :

  • Insalata di riso

  • vitello tonnato

  • insalata mista

  • frutta fresca

  • acqua e caffè

Dopo il buonissimo pranzo si riparte con i talk del meeting, in particolare si decide di spostare il talk sul gruppo Documentazione (che avrei dovuto tenere io) per fare spazio a quelli più importanti ed interessanti:

Tavola rotonda: come collaborare al meglio tra distribuzioni e Gruppo Promozione: da dove veniamo e dove vogliamo andare.

E’ stato molto interessante avere la possibilità di discutere membri di Debian, Fedora e Ubuntu  su problematiche che possono nascere tra diverse distribuzioni. Finalmente dopo tante “distro-war” un momento per discutere proposte costruttive e problemi in maniere del tutto pacifica; l’obiettivo in fin dei conti resta sempre lo stesso per tutti e le divisioni sicuramente non aiutano a raggiungerlo.

Il mio talk ovviamente è saltato visto che siamo andati un pò per le lunghe!! Ma sicuramente con il gruppo dovremmo parlare per sistemare meglio il tutto.

Segue mega cena a base di :

  • risotto allo zafferano

  • scaloppina con carciofi

  • dolce

  • acqua e vino della casa

  • caffè

A cena scopro che Paper0k non è poi così distante da Roma e sicuramente sarò invitato in caso si organizzi qualcosa con gli ubunteri romani.

Per finire la serata conversazione amichevole nella hall dell’albergo davanti alla partita dell’Italia. Piano piano dai 9 rimasti della cena rimaniamo io, Luca e Sergio che ci intratteniamo a discutere del più o del meno. Con Luca (mio compagno di merende e di stanza) abbiamo fatto le 2 di notte (ora legale inclusa). Stanza d’albergo veramente spettacolare a parte qualche piccolo inconveniente:

  • temperatura anche qui a 1000 gradi
  • ascensore (esterna e paronamica) a 2 centimetri dalla stanza con relativa scossa di terremoto ogni volta che raggiungieva il nostro piano

Domenica 29 marzo 2009

Sveglia all’alba (ore 7:50) per visione del GranPremio di Australia, sorvolando sulle imprecazioni continue di Luca contro la BrownGP e Hamilton non è che sia andata proprio bene per le Ferrari.
Scendiamo per le 9:30 e oltre ad un clima di pioggia continua scopriamo che più di una persona ha avuto dei problemini con l’aggiornamento automatico dell’ora legale sui cellulari. Sia Milo che Sergio si sono trovati alla fine con 2 ore avanti rispetto al giorno prima, io dal canto mio ho fregato il mio palm visto che quando si è aggiornato all’ora nuova ero sveglio e l’ho subito riportato indietro visto che già dalle 23 mi ero portato avanti con il tempo.

Per me doppia colazione (Jeremie mi sa che se ne è fatte più di 3!!!) e poi visto il tempo sfavorevole mini meeting sempre nei divanetti della hall. Sono uscite parecchie cose interessanti ma non vi dico niente perchè sono ancora in via di sviluppo… la prossima volta venite al meeting  così vi levate la curiosità 😎

Vi anticipo solo che a Giugno mi sa che si torna tutti a Bologna…

Verso le 12 partenza per il centro di Bologna alla ricerca della taverna per il pranzo..  un pò di problemi per capire la strada giusta e finalmente si arriva al locale! In attesa di andrea (gaspa) entriamo e prendiamo un aperitivo… arrivato gaspa manca all’appello ancora l3on che arriva tardi ma comunque arriva 🙂

Ottimo pranzo (ho “dovuto” prendere i tortellini in brodo tipici di Bologna) e cameriere simpaticissimo che dava Luca per scozzese e Milo per irlandese 🙂

Infine saluti finali e tutti via per tornare alle rispettive case… in stazione mi fermo con Luca e Sergio e li accompagno ai rispettivi treni e poi aspetto Ottavio per ritornare in quel di Roma.

Viaggio tranquillo e stanchezza alle stelle (dormito veramente poco tra ora legale e granpremio)…

Per il resto vi invito ad aspettare l’uscita di un resoconto ufficiale che troverete sicuramente nella sezione Eventi del sito italiano di Ubuntu.

Alcuni link ad alcune gallerie fotografiche:

Al prossimo meeting!!!

Categorie:Linux, Ubuntu, ubuntu-it Tag:
  1. Moriconi Maurizio
    2 aprile 2009 a 11:47 | #1

    @Lorenzo

    Più che altro non ha perso il vizio di mangiare 🙂

    Ciao ciaooo

  2. 1 aprile 2009 a 18:08 | #2

    Mi dispiace di non aver potuto partecipare, il meeting passato è stato fantastico su tutti i punti di vista. Aspettiamo il resoconto ufficiale, comunque.

    P.S.: Hai controllato che jeremie non ha scordato il “romano”? 🙂

  3. 1 aprile 2009 a 9:50 | #3

    Caro Cyber, questo è proprio un Meeting Open Source: organizzato nel tempo libero di ognuno, svolto a spese proprie e con l’aiuto soltanto di volontari.

    Se vuoi stare con Bill Gates accomodati pure, certo che non puoi biasimare noi per quello che facciamo nel *nostro* tempo libero. Ridicolo

  4. Moriconi Maurizio
    1 aprile 2009 a 9:44 | #4

    @Cyber
    Abbiamo semplicemente prodotto COMUNITA’…

    A volte vale molto di più poter incontrare di persona qualcuno che siamo abituati a vedere dietro un Nick che 1000 righe di codice.

    Fermo restando che senza la gente presente al meeting probabilmente non avresti:
    – Ubuntu (ma anche Debian) tradotto così come è
    – molti fix/pacchetti fatti da developer italiani
    – il supporto che la comunità italiana offre in modo del tutto gratuito
    – un sito web italiano di riferimento per Ubuntu

    Poi nessuno ti vieta di tornare da zio bill 🙂

  5. Cyber
    31 marzo 2009 a 22:06 | #5

    ma se questo è un meeting open source rivogliamo bill gates………
    ma cosa ti sembra di aver prodotto oltre mangiante incapacità tecniche, visone della televisone e quant’altro………..
    ……….lascia perdere che è meglio…………..

  6. Xan
    31 marzo 2009 a 12:18 | #6

    ciao, volevo solo dirti che vorrei partecipare qualunque tipo di evento (da cene a meeting) si organizzasse nella zona di roma e dintorni

    se non ho capito male anche te e Paper0k siete della zona di roma, io sono di colleferro esattamente.

    ciao!!!

    PS se posso dare una mano ad organizzare non avrei comunque problemi

    PS2 per qualunque cosa contattami sull’indirizzo che ho messo nel capo required

  1. Nessun trackback ancora...
E' necessario che tu sia collegato per poter inserire un commento.